DALL-E 3, GPT-4, Brand Voices, carico dati e altro: integrati nella neuroflash AI Marketing Content Suite

giorni
ore
minuti
giorni
ore
minuti

Un marchio eroe nel cervello: Riposizionamento di neuroflash attraverso il neuromarketing alimentato dall’AI

Indice dei contenuti

Perché il posizionamento del marchio è importante

In un mercato in rapida evoluzione come quello odierno, il posizionamento del marchio è più che mai fondamentale per rimanere rilevanti e competitivi. Con il mutare delle aspettative e delle preferenze dei consumatori, i marchi devono adattare la propria identità e la propria messaggistica per mantenere una forte disponibilità mentale, ossia la facilità con cui un marchio viene in mente quando un consumatore è pronto a fare un acquisto.1

Questo articolo analizza il modo in cui neuroflash, un’azienda innovativa nel campo del neuromarketing basato sull’intelligenza artificiale, sta sfruttando gli archetipi del marchio nella sua strategia di riposizionamento. Lo scopo è distinguersi dai rivali e stabilire legami emotivi più forti con il proprio pubblico di riferimento.

Il posizionamento strategico comporta la definizione dei benefici razionali ed emotivi di un marchio e l’allineamento della sua identità con le aspettative, le preferenze e le tendenze attuali dei consumatori. Con l’evoluzione di questi fattori, i marchi devono aggiornare il loro posizionamento per mantenere un vantaggio competitivo. Taco Bell, ad esempio, ha spostato il suo posizionamento da cibo messicano a buon mercato a marchio di stile di vita giovanile, incarnando l’archetipo del Ribelle, che risuona con il loro desiderio di unicità.

Allo stesso modo, McDonald’s ha aggiornato il suo posizionamento per concentrarsi su opzioni di menu più salutari e su un ambiente moderno del ristorante, mostrando l’archetipo dell’Eroe e puntando a vincere la sfida di un fast food più sano. Questi esempi dimostrano come l’adattamento allo Zeitgeist dei consumatori possa migliorare significativamente la posizione di mercato di un marchio.

Nell’era digitale, il valore della disponibilità mentale, il richiamo immediato di un marchio quando si presenta un’esigenza del consumatore, è aumentato a causa dell’onnipresenza dei canali online e della feroce concorrenza per l’attenzione. Per i marchi nati in digitale come neuroflash, che non hanno il vantaggio di un riconoscimento del marchio di lunga data, è indispensabile stabilire e sostenere la disponibilità mentale per mantenere l’attenzione dei consumatori.

Gli studi riflettono che la disponibilità mentale influisce notevolmente sulla crescita del marchio e sulle quote di mercato. Uno studio di Kantar Millward Brown ha rilevato che i marchi con una solida disponibilità mentale hanno aumentato le loro quote di mercato in media del 6,5% nell’arco di un anno, superando i marchi con una disponibilità mentale più debole che hanno registrato una crescita media di solo l’1,5%. 2 Un altro studio di Nielsen ha rivelato che il 59% dei consumatori è più propenso a provare nuovi prodotti di marchi che riconosce, sottolineando l’importanza della disponibilità mentale nelle decisioni di acquisto dei clienti e nell’incremento delle vendite. 3 I marchi digitali, come neuroflash, possono sfruttare strategie che amplificano la disponibilità mentale e sono quindi più adatti a conquistare una fetta più grande del mercato online e a competere con marchi già noti.

La disponibilità mentale riguarda la presenza del marchio nella mente del consumatore. 4 Si tratta del modo in cui un marchio salta alla mente ogni volta che emerge uno stato di bisogno. Per esempio, Nike, che incarna l’archetipo del Sovrano, si sforza di farsi vedere come il marchio più importante quando qualcuno ha bisogno di nuove scarpe da jogging. Per sviluppare questo riflesso, è importante differenziare il marchio dai concorrenti che si contendono lo stesso spazio mentale.

Prevedere ciò che salta in mente è fondamentale per la strategia di branding di neuroflash. Nel corso degli anni, la tecnologia neuroflash ha aiutato molti marchi di successo ad aumentare la loro disponibilità mentale. Prevedendo le preferenze e le associazioni subconscie dei consumatori, neuroflash aiuta a sbloccare intuizioni che i metodi tradizionali di ricerca di marketing spesso non riescono a rivelare. Queste intuizioni ispirano una comunicazione con un “feeling” coerente e unificato per la personalità di un marchio, costruendo le strutture di memoria necessarie per dominare la top-of-mind.

Come si legge in questo articolo di Forbes, enfatizzare l’unicità è fondamentale per il branding; copiare un concorrente affermato come Apple, ad esempio, non vi farà distinguere. Poiché l’attrattiva e la rilevanza sono fondamentali, l’attenzione deve essere rivolta al posizionamento del marchio in base alle priorità del cliente, utilizzando l’archetipo giusto per favorire un legame emotivo. Anche la coerenza nel posizionamento del marchio è essenziale e richiede un approccio ponderato a lungo termine. Infine, la credibilità è fondamentale per stabilire un rapporto di fiducia con i clienti; pertanto, i marchi dovrebbero adottare un approccio veritiero ed emotivamente connesso che risuoni con i valori dei loro clienti e contribuisca a personificare il marchio nella mente delle persone in tutto il mondo.

Gli archetipi di personalità: un quadro di riferimento per il posizionamento

Gli archetipi di Carl Jung forniscono un modello per capire come i marchi si connettono alle nostre emozioni. Per chi non ha familiarità con questa terminologia, un archetipo si riferisce a un sistema di significato che è universalmente, inconsciamente compreso, senza bisogno di pensare. Quando si è esposti a un archetipo, tutti provano immediatamente le stesse emozioni. Gli archetipi si presentano in varie forme; ad esempio, il sole può essere definito un archetipo. Oppure, consideriamo il dottor Joseph Campbell, il grande professore di Harvard, il cui studio della mitologia mondiale ha rivelato che tutte le grandi storie si basano sulla stessa struttura narrativa archetipica (il Viaggio dell’Eroe). Questo articolo si concentra su come posizionare il vostro marchio sulla base di una personalità archetipica.

Un grande esempio di archetipo di personalità è Darth Vader. Uno sguardo a questo personaggio scatena un’associazione istantanea di malvagità in tutte le epoche, le culture e il pubblico. Persino i cani si rannicchiano al suo arrivo. Il vantaggio per il marketing è chiaro: gli archetipi aiutano a muovere le masse! Emotivamente, non razionalmente. Allineando la strategia del marchio con un archetipo di personalità, la comunicazione diventa più coerente, d’impatto e riconoscibile. Quando un annuncio viene caricato con il potere di un archetipo, tutti si connettono immediatamente con il significato emotivo che si intende dare al marchio, il che porta a un maggiore coinvolgimento (in un mondo in cui i tempi di attenzione diminuiscono), a un migliore branding e a un migliore rapporto tra marchio e consumatore. La conseguenza: La disponibilità di un marchio nella top-of-mind aumenta, contribuendo a renderlo un dominatore della sua categoria.

Ecco una breve panoramica degli archetipi junghiani che si prestano a costruire la personalità di un marchio:

Modificare l’allineamento archetipico di un marchio può essere un’impresa potente ma impegnativa. Un cambiamento riuscito permette al marchio di attingere a nuove associazioni emotive e di espandere il proprio appeal, mentre un cambiamento non riuscito rischia di confondere o allontanare i clienti esistenti.

Ad esempio, Old Spice è passata con successo da un marchio stanco e antiquato a un marchio irriverente e umoristico, allineato all’archetipo del giullare, grazie alla sua popolare campagna “The Man Your Man Could Smell Like”. 5 Le pubblicità hanno utilizzato un umorismo assurdo per dare nuova vita al marchio, sottolineando al contempo il beneficio principale del profumo gradevole. Al contrario, il tentativo di Radio Shack di ribattezzarsi “The Shack” non ha avuto successo, risultando inautentico e privo di un chiaro archetipo.6

Quando si prende in considerazione un cambiamento archetipico, i marchi devono innanzitutto avere una chiara comprensione di come vengono percepiti attualmente e se ciò si allinea con un archetipo stabilito. I cambiamenti che si basano sui tratti e sui valori del marchio esistenti avranno probabilmente più successo di quelli che si sentono scollegati. Ogni cambiamento deve essere supportato da una messaggistica e da un’esperienza del cliente coerenti in tutti i punti di contatto.7

I marchi devono anche valutare se un nuovo archetipo si allinea con le preferenze e i valori dei loro clienti target. Ad esempio, è improbabile che un marchio con una base di clienti più vecchia e tradizionale abbracci un passaggio improvviso all’archetipo irriverente dell’Outlaw. La ricerca sui clienti può scoprire quali archetipi il marchio può adottare in modo credibile. In definitiva, il marchio deve trovare un equilibrio tra novità e autenticità, utilizzando un archetipo ben definito per guidare tutti gli aspetti dell’espressione del marchio.8

Ma perché usare gli archetipi per guidare il posizionamento del marchio?

Tradurre gli archetipi del marchio in condivisione mentale attraverso l’allineamento dei contenuti

La scelta di un archetipo unico del marchio aiuta a orientare le decisioni sui contenuti, spingendo il lettore a chiedersi se la strategia di comunicazione del marchio sia in linea con la sua narrazione unica: sta raccontando le storie giuste, dando il giusto tono e coinvolgendo gli argomenti rilevanti per migliorare il ricordo del marchio? Ogni archetipo porta con sé il proprio arazzo interattivo di narrazioni, sistemi di credenze, vocabolario e immagini, che lavorano per ispirare e sfidare la creazione e la presentazione dei contenuti.

Questo impegno con l’archetipo non solo modella il “come” della generazione di contenuti, ma assicura anche che il messaggio del marchio rimanga coerente su tutte le piattaforme di marketing. I marchi sono incoraggiati a creare linee guida vivaci che dettagliano i colori, le immagini, il tono e la messaggistica che riflettono l’archetipo scelto. Il lettore deve riflettere: Questo allineamento garantisce un’esperienza di marca coesa in tutti i punti di interazione con i consumatori, siano essi social media, siti web, pubblicità o persino esposizioni nei negozi?

Ad esempio, il design elegante e minimalista di Apple e il messaggio “Think Different” rafforzano costantemente l’archetipo del Creatore in tutti i punti di contatto. 9 Allo stesso modo, Nike mantiene l’allineamento con l’archetipo dell’Eroe in tutti i suoi aspetti, dagli spot televisivi che celebrano i trionfi degli atleti alle esposizioni nei negozi con immagini d’azione di persone che superano i propri limiti. 10

Con l’evolversi del comportamento dei consumatori, i marchi potrebbero dover trovare nuovi modi per esprimere i propri archetipi che risuonino con le mutevoli preferenze e priorità. La pandemia COVID-19, ad esempio, sembra spingere a desiderare marchi che diano un senso di sicurezza, stabilità e comfort. 11 I marchi allineati con l’archetipo Innocent, con la sua enfasi sulla semplicità e la salubrità, o con l’archetipo Caregiver, che si concentra sul nutrimento e la protezione, possono essere particolarmente ben posizionati per entrare in contatto con i consumatori di oggi.

Mantenendo l’allineamento tra tutti gli aspetti della brand experience e adattandosi alle piattaforme digitali e alle mutevoli esigenze dei consumatori, i marchi possono sfruttare appieno il potere duraturo degli archetipi. Dopo aver stabilito l’importanza della disponibilità mentale e il ruolo degli archetipi nel posizionamento del marchio, analizziamo come neuroflash ha applicato questi principi ai propri sforzi di riposizionamento.

Caso di studio: Posizionamento Neuroflash

Per dare un’idea di ciò, vediamo come noi di neuroflash abbiamo usato la nostra medicina per utilizzare il branding degli archetipi per ottenere una rilevanza distintiva nella categoria dei Generative AI Content Tools.

Tecnologia Neuroflash

Il nostro viaggio inizia con la tecnologia dell’analisi delle emozioni e delle associazioni: una fusione di scienza dei dati e neuropsicologia, costruita sulla solida base di modelli linguistici su larga scala e di dati di sondaggi online. Il vostro marchio sta sfruttando la scienza dell’associazione di parole, profondamente radicata nella comprensione psicologica delle risposte umane subconsce a frasi e parole? Neuroflash crea modelli semantici che predicono le reazioni emotive e associative alle parole sezionando i dati provenienti da varie fonti come i social media e i mass media.

Il cervello umano apprende istintivamente le associazioni nel mondo reale attraverso un processo descritto come “ciò che si accende insieme, si collega”. Ciò implica che il nostro cervello è diventato abile nel prevedere le parole associate, un meccanismo di sopravvivenza evolutivo per ottenere risposte rapide. Il vostro brand storytelling spinge il pubblico a completare istintivamente frasi come “Nike – Just do _“?

Questo processo si basa sul fatto che il nostro cervello riempie inconsciamente dei vuoti per creare significati probabili ed è simile alla rapida risposta di lotta e fuga innescata dal sistema limbico del cervello in situazioni di minaccia. Queste reazioni creano strutture semantiche di memoria, o Distinctive Brand Assets, che collegano frasi o narrazioni specifiche a un marchio. Ad esempio, il vostro marchio potrebbe avere associazioni d’impatto come “Just Do It” di Nike, che riflette la narrazione del viaggio dell’eroe, senza lasciare spazio ad associazioni con altri marchi?

Definizione di spazio semantico

Tornando al nostro caso di studio, abbiamo utilizzato i Large Language Models (LLM) per catturare i pregiudizi e le associazioni implicite nel contesto più ampio della generazione di contenuti. Abbiamo iniziato creando la “Definizione dello spazio semantico”; abbiamo raccolto un elenco di parole e termini direttamente collegati alla creazione di contenuti, come “scrittura”, “creatività”, “pubblicità”, “social media” ecc. L’esplorazione si è estesa ai sentimenti e agli ostacoli associati a queste attività, come il desiderio di espressione, la ricerca del coinvolgimento del pubblico, la coerenza e l’autenticità. Questo esercizio ha permesso di individuare più di mille parole rilevanti.

Paesaggio competitivo e analisi archetipica

Poi abbiamo analizzato i nostri concorrenti e alcuni archetipi che già risuonavano nel nostro team, tra cui l’uomo comune, il mago e l’eroe. Esaminando i siti web e gli slogan dei nostri rivali, abbiamo acquisito un’idea delle immagini e degli archetipi di marca che proiettano, spesso posizionandosi come innovatori che trasformano le idee in contenuti. Questo ha portato alla consapevolezza che neuroflash avrebbe faticato a differenziarsi proiettando attributi associati all’innovazione e alla trasformazione.

Oltre a sfruttare gli archetipi di Carl Jung, abbiamo introdotto un archetipo “ideale”. Questo archetipo “ideale” è emerso da un ampio workshop con Kochstrasse. L’ideal-archetipo ci ha aiutato ad allineare i nostri valori fondamentali e la nostra visione di una comunicazione efficace in un mondo guidato dall’intelligenza artificiale, sottolineando l’autenticità e la crescita continua.

Reti di associazioni e identificazione dei punti di forza

Con un ricco set di dati a disposizione, abbiamo costruito reti di associazioni implicite. Queste mappe visive evidenziano i punti di forza dei diversi marchi e archetipi all’interno della rete. Un risultato fondamentale è stato l’identificazione di un “punto di forza”. Il diagramma di Venn che segue illustra la convergenza ideale di associazioni emotivamente positive, rilevanti per la creazione di contenuti guidati dall’intelligenza artificiale e allineate con il nostro archetipo di marchio ideale.

Risultati completi con grafica.

Sviluppo dell’archetipo dell’eroe

Le parole distintive che si trovano all’interno di questo punto di forza sono state determinanti per la creazione del nostro archetipo di eroe unico.

Solo AIIA + Modifica umana
Le parole hanno il potere di plasmare il futuro.
In questo mondo nasce un Eroe con talento e passione. Incarnando il sogno che i messaggi possano entrare in contatto con il cuore di qualsiasi pubblico. Grazie alla capacità di prevedere l’impatto delle parole, questo Eroe crea narrazioni che accompagnano il viaggio verso la comprensione e la creazione della vostra storia.
Questo Eroe dà potere a tutti e si pone come un faro di significato e autenticità, un potere che illumina con una visione forte. Più che un semplice scrittore di contenuti AI, neuroflash incarna il sogno che le parole giuste siano più forti di qualsiasi spada. Guidare verso un futuro in cui ogni voce sia ascoltata e la vostra storia possa cambiare il mondo.
Le parole hanno il potere di plasmare il futuro.
Più che un altro scrittore di contenuti Al, neuroflash incarna il sogno che le parole giuste siano più forti di qualsiasi spada!
Lasciate che neuroflash vi aiuti a connettervi con il cuore del vostro pubblico. Prevedendo l’impatto delle vostre parole, neuroflash vi aiuta nel percorso di formazione della vostra Storia, che si pone come un faro di significato e autenticità, con il potere di illuminare il pubblico con la vostra visione.

L’eroe: una missione archetipica distintiva per neuroflash

La decisione di Neuroflash di modellare la personalità del proprio marchio intorno all’archetipo dell’Eroe aiuta l’azienda a ritagliarsi una posizione unica nel vivace campo del content marketing, discostandosi da concorrenti come Jasper, ChatGPT e Anyword, che si orientano verso l’archetipo del Mago con un focus su creatività, tecnologia e innovazione. Come si distingue il vostro marchio in un mercato affollato?

Incarnare l’archetipo dell’eroe permette a neuroflash di entrare in risonanza con le esperienze di crescita personale dei nostri clienti attraverso le sfide, sottolineando l’onore, la verità e la perseveranza. In questo modo si crea un legame emotivo unico e profondo tra neuroflash e i suoi clienti, dimostrando che le parole possono davvero essere più potenti delle spade. Le caratteristiche del vostro marchio favoriscono una forte connessione emotiva con la vostra clientela?

L’archetipo dell’eroe rappresenta il coraggio, la trasformazione e la determinazione e funge da guida per la narrazione ispirata e la creazione di legami umani empatici. Racchiude la storia universale del superamento degli ostacoli per realizzare il proprio destino. In che modo l’archetipo del vostro marchio comunica la vostra storia?

Incarnando i tratti subconsci dell’archetipo dell’Eroe, il neuroflash si eleva oltre la semplice abilità tecnologica, diventando un sostenitore della crescita e della trasformazione umana. I tratti del vostro archetipo trascendono la prospettiva utilitaristica del vostro marchio? Attraverso i processi di proiezione e rispecchiamento, abbiamo scoperto che possiamo attivare l’archetipo dell’eroe a tre diversi livelli.

Come l'”Eroe”, la palette di colori emergente per il neuroflash sarà vibrante ed energica, con tonalità che trasmettono vitalità e ispirazione. In tutto il sito web e nell’interfaccia del prodotto, neuroflash dovrebbe utilizzare immagini di individui in momenti di perseguimento di una nobile causa, perseveranza e trionfo, rafforzando così l’idea dell’utente come eroe del suo viaggio.

Al di là dell’estetica, neuroflash può puntare a esprimere l’archetipo dell'”Eroe” attraverso l’esperienza del cliente. Seguendo la struttura narrativa del Viaggio dell’Eroe di Joseph Campbell, il processo di onboarding di neuroflash può essere inquadrato come segue:

In sintesi, sostenendo i valori dell’archetipo dell’eroe, neuroflash invita i suoi utenti a intraprendere un viaggio narrativo che trascende l’ordinario, favorendo un senso di profonda connessione e fedeltà.

Anche marchi famosi come Nike, Apple e Red Bull hanno utilizzato l’archetipo dell’eroe per costruire basi di fan fedeli, facendo leva sui temi del coraggio, della vittoria e del superamento dei limiti personali.

Il potere dell’Archetype Branding nell’era dell’AI

Il posizionamento del marchio rimane un aspetto critico per le aziende che cercano di rimanere rilevanti e competitive in un mercato in rapida evoluzione. Mentre le aspettative e le tendenze dei consumatori continuano a cambiare, i marchi devono adattare la loro immagine e la loro messaggistica per mantenere una forte disponibilità mentale – la facilità con cui un marchio viene in mente quando un consumatore è pronto a fare un acquisto.12

Neuroflash sta dimostrando l’efficacia di sfruttare gli archetipi del marchio per creare connessioni emotive più profonde con il pubblico di riferimento. Analizzando le associazioni implicite e identificando l’archetipo dell’Eroe come ideale per il proprio marchio, neuroflash intende differenziarsi da concorrenti come Jasper, ChatGPT e Anyword, che si concentrano principalmente sull’archetipo del Mago, che pone l’accento sulla creatività e sull’innovazione.13

Guardando al futuro, si prevede che l’integrazione di tecnologie AI avanzate con tecniche di neuromarketing cambierà le strategie di riposizionamento dei marchi. La crescente sofisticazione dei modelli linguistici e degli strumenti di sentiment analysis consentirà ai marchi di ottenere informazioni ancora più dettagliate sulle preferenze, le associazioni e le emozioni dei consumatori. Questo, a sua volta, consentirà esperienze di marca iper-consistenti che risuonano attraverso i canali.

Tuttavia, mentre il panorama del marketing diventa sempre più guidato dai dati e automatizzato, i marchi devono anche dare priorità all’autenticità e alle pratiche etiche. I consumatori sono sempre più consapevoli dei problemi legati alla privacy dei dati e cercano marchi che siano in linea con i loro valori. 14 Pertanto, un riposizionamento di successo del marchio nell’era dell’intelligenza artificiale richiederà un delicato equilibrio tra lo sfruttamento della tecnologia all’avanguardia e il mantenimento di un approccio autentico e incentrato sull’uomo. Come si è visto con il concetto di marchio, l’AI + l’editing umano hanno dato vita a un concetto migliore di quello che l’AI era in grado di scrivere da sola.

In conclusione, l’applicazione da parte di neuroflash del neuromarketing alimentato dall’AI con il quadro degli archetipi del marchio costituisce un precedente convincente per il futuro del posizionamento del marchio. Mentre la tecnologia continua a progredire e le aspettative dei consumatori si evolvono, i marchi che sfruttano il potere delle nuove tecnologie e della vecchia saggezza per creare esperienze autentiche ed emotivamente risonanti saranno ben posizionati per ottenere crescita e successo a lungo termine.

Il riposizionamento di Neuroflash offre un caso di studio convincente per la gestione di questo equilibrio. Combinando una tecnologia avanzata di neuromarketing con il potere duraturo degli archetipi del marchio, neuroflash cerca di differenziarsi attraverso un’identità del marchio guidata dai dati ma emotivamente autentica. In qualità di “Eroe”, neuroflash invita i suoi utenti a sfruttare il loro potenziale e condivide il loro viaggio di trasformazione.

Quando si tratta di trovare parole più potenti delle spade, basta il neuroflash!

Condividi questo post:

Ciao👋 è bello averti qui

Genera testi e immagini AI gratuitamente ogni mese! Inclusi chatbot, estensione del browser, analisi SEO e altro ancora.

Riproduci video

OGNI MESE 2000 PAROLE GRATIS.
BASTA REGISTRARSI E PROVARLO.

Create contenuti con l'intelligenza artificiale di neuroflash. 10 volte più veloce

Utilizzate la nostra AI per generare testi e immagini ogni mese, gratuitamente. Iscriviti senza carta di credito.

Ancora più contenuti dal blog di neuroflash

Scoprite neuroflash in azione con il nostro tour del prodotto

Tu estilo, tu información, ChatFlash lo comprende